Stanotte è saltata la corrente in tutto il palazzo. Qualcosa in casa mia ha fatto un lampo bianco con “sbuffo”. Sono preoccupato.

In ogni caso gli apparati Ubiquiti hanno retto. L’app del cell mi ha subito segnalato che la cloud key ha smesso di rispondere. Tornata la luce nel giro di 10 minuti ero nuovamente online, per cui:

  • Il NUC con VMware ha reagito bene e l’ho configurato bene.
  • Il lampo bianco con sbuffo non è arrivato da Ubiquiti,Nas o dal MacBook Pro. Temo per l’enclosure eGPU o lo schermo. Non voglio controllare ora.

 

Finalmente ho iniziato ha rivoluzionare la rete di casa mia. Nei mesi scorsi mi sono convertito ad un setup basato su Ubiquiti Unifi. Oggi finalmente ho rimesso in pista il NUC con VMware ESXi 6.7 Free su cui ho creato una VM (Debian 9.4) la cui funzione è quella di reverse proxy.

Prima o poi migrerò i siti su VM liberando il Raspberry Pi 3.

 

 

“Any headline that ends in a question mark can be answered by the word no.”

Ian Betteridge

 

I problemi più complessi hanno soluzioni semplici, facili da comprendere e sbagliate.

(Arthur Bloch, Legge di Grossman, La legge di Murphy)

 

Al netto di tutte le battute che si sono fatte e che si faranno relativamente agli adattatori necessari se si usa un MacBook Pro 2016 devo dire che tra tutti i portatili che ho avuto è quello che mi ha permesso di organizzare meglio le scrivanie in cui lavoro.

Ecco circa cosa mi porto nello zaino tutti i giorni.

Poter caricare il portatile da una qualsiasi delle 4 porte TB3-USBC è decisamente una comodità. Gli schermi che supportano la cosa non sono certo ancora economici ma li fisso per 10 ore al giorno quindi ho pensato prima ai miei occhi e alla comodità.

LG Ultra HD 27UD88 in 2560×1440@60Hz + Asus VE228 in 1080×1920@60Hz

Philips 258B6QUEB in 2560×1440@60Hz

Ogni tanto mi ricordo di aver preso un MacBook Pro con TouchBar e quindi cambio configurazione, solo che non mi trovo assolutamente con la tastiera del MacBook e preferisco mille volte la MagicKeyboard.

Ok, qua è l’iPad è forse di troppo.

Altro motivo per cui non tornerei più indietro è il fatto di poter usare una powerbank per alimentare il portatile. Durante un paio di UAT presso un cliente l’ho provata e devo dire che sono rimasto meravigliato.

Macbook + Powerbank

Tagged with: